Il portale che tiene traccia delle coperture in amianto

Le coperture in amianto sono un problema largamente diffuso su tutto il territorio nazionale. Sono tantissimi gli edifici in Italia che ancora presentano tetti e rifiniture realizzati col pericoloso materiale edile, che ricordiamo essere bandito dal 1992 per via della sua alta cancerogenicità.

 

Il servizio ai cittadini che può fare la differenza

Per tentare di arginare in maniera efficiente il problema delle coperture in amianto, lo Sportello Amianto Nazionale (un’associazione senza scopo di lucro attiva nel sociale) ha dato vita ad un portale che raccoglie un’incredibile mole di dati relativi ai tetti e al grado di rischio su buona parte del territorio italiano.

Il sito internet (visitabile all’indirizzo viruseamianto.it) è un vero e proprio database che ospita i dati delle scansioni eseguite a partire dal 2017 su oltre 24.000 km2, che hanno interessato più di 870 comuni della penisola. L’archivio è in costante aggiornamento e vengono aggiunti sempre nuovi rilevamenti, in modo che le informazioni siano affidabili.

Questa interessante iniziativa ha lo scopo di informare i cittadini sulla situazione attuale del proprio luogo di residenza. Si tratta di un metodo che, oltre a garantire trasparenza e sicurezza, permette di sensibilizzare le persone sul tema dell’amianto, purtroppo, ancora molto attuale.

Rendere gli abitanti più consapevoli e coinvolti nella bonifica delle aree a rischio, assicura di moltiplicare gli interventi e, di conseguenza, abbassare i rischi per la salute. Serve tuttavia l’impegno congiunto di tutte le istituzioni affinché l’iniziativa ottenga i risultati sperati.

 

Come funziona il portale per il tracciamento delle coperture in amianto

Quello che rende speciale il progetto di Sportello Amianto Nazionale, è la semplicità dell’idea stessa. Il sito è facilmente consultabile da chiunque desideri conoscere la situazione attuale del territorio in cui vive. Tutto quello che si deve fare è accedere al link sopra riportato e inserire nella barra di ricerca il proprio indirizzo.

Se nel database sono disponibili informazioni relative ai parametri di ricerca, verranno mostrate in toto all’utente che potrà quindi farsi un’idea precisa dello stato del proprio Comune. Capire se ci sono coperture in amianto nei propri paraggi permette al cittadino di avere una maggiore consapevolezza, e quindi di richiedere interventi alle ditte preposte.

In pratica, il portale costituisce un modo per tutti gli abitanti della Penisola di tutelarsi a dovere, contribuendo attivamente alla lotta contro l’asbesto e i suoi derivati. Controllare se si risiede vicino a zone a rischio è facilissimo e immediato, vale dunque la pena dare un’occhiata.





Può interessarti anche: